Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

MATRIMONIO

 

MATRIMONIO

Matrimonio.

 

Matrimoni:

1. Matrimonio da celebrare in Cile

2. Matrimonio da celebrare in Italia

3. Matrimonio consolare

4. Tariffa consolare

 

 

 

 

1. Matrimonio da celebrare IN CILE.

Il cittadino italiano che vuole contrarre matrimonio in Cile non è soggetto alle pubblicazioni di matrimonio. Si consiglia di contattare l'Autorità locale che dovrà celebrare il matrimonio, sia essa religiosa o civile (Iglesia o "Registro Civil"), per ottenere l'elenco dei documenti da produrre.

Una volta celebrato il matrimonio, il relativo atto integrale, legalizzato/apostillato e tradotto dovrà essere prodotto alla Cancelleria Consolare per il successivo invio al Comune italiano competente per la trascrizione (vedi in proposito la nostra pagina STATO CIVILE)

Non sono validi per la trascrizione civile i certificati di matrimonio religiosi.

 

 

2. Matrimonio da celebrare IN ITALIA.

Il matrimonio da celebrare in Italia, sia esso civile o religioso, è soggetto sempre alle pubblicazioni di matrimonio. Il cittadino italiano residente all'estero ed iscritto all'AIRE (Anagrafe Italiani residenti all'Estero) che intenda sposarsi in territorio italiano dovrà contattare la Parrocchia o il Comune e, successivamente, richiedere le pubblicazioni all'Ufficio Consolare di appartenenza. In seguito a dette pubblicazioni l'Ufficio Consolare rilascerà una delega indirizzata all'Ufficiale dello Stato Civile italiano (matrimonio civile) o al Parroco (matrimonio religioso).

Il matrimonio può essere celebrato a partire dal 4º giorno ed entro il 180º giorno successivo alla pubblicazione.

I cittadini cileni che intendono sposarsi in Italia con un cittadino italiano residente in Italia dovranno chiedere informazioni alle Autorità cilene e richiedere il rilascio di una dichairazione di stato civile libero.

La richiesta di pubblicazioni può essere presentata ESCLUSIVAMENTE alla Cancelleria Consolare dell'Ambasciata d'Italia in Santiago, direttamente dagli interessati oppure da persona da essi delegata con procura speciale, previa prenotazione dell'appuntamento inviando una mail a consolato.santiago@esteri.it

Documentazione da presentare per le pubblicazioni di matrimonio (cittadini italiani):

• dichiarazione sostitutiva

•una fotocopia del documento d'identità

Se l'altro nubendo è un cittadino straniero, lo stesso deve presentare:

•atto di nascita, debitamente legalizzato/apostillato e tradotto;

•certificato di stato libero (in originale) delle Autorità del proprio Paese, debitamente legalizzato/apostillato e tradotto;

•in caso di divorzio: copia della sentenza di divorzio o certificato di matrimonio con annotazione dello scioglimento

•fotocopia del documento d'identità

 

 

 

3. Matrimonio consolare.

Il Capo dell'Ufficio Consolare può celebrare un matrimonio nei casi previsti dall'art. 12 del D.Lgs. 71/2011. Può non celebrarlo qualora vi si oppongano le leggi locali (in Cile le autorità locali non riconoscono il matrimonio consolare con cittadino/a cileno/a) oppure se le parti non risiedono nella circoscrizione consolare. Gli interessati dovranno inviare una richiesta formale indicando i motivi per i quali desiderano celebrare questo tipo di cerimonia. Qualora l'istanza venga accolta, si dovrà procedere alla richiesta di pubblicazioni, come avviene per i matrimoni da celebrare in Italia.

All'istanza di celebrazione del matrimonio consolare, nel caso in cui uno dei nubendi sia straniero, dovrà essere presentato obbligatoriamente il nulla osta al matrimonio (ex art.116 Codice Civile) debitamente legalizzato e tradotto in italiano o il “certificato di capacità matrimoniale” rilasciato dalle competenti autorità del Paese di cittadinanza dello straniero.

 

 

 

4. Tariffa consolare.

La pratica di pubblicazioni di matrimonio è soggetta al pagamento di Euro 22,00 (Euro 16,00 per l'imposta di bollo + Euro 6,00 per l'affissione dell'atto di pubblicazione di matrimonio), da corrispondersi in valuta locale (CLP) sulla base del tasso di cambio trimestrale in vigore. Per vedere quanto costano i servizi visita la nostra pagina TABELLA PERCEZIONI cliccando qui.

 

 


502