Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

I rapporti bilaterali

 

I rapporti bilaterali

 

Storia

Il Cile riconosce il Regno d’Italia nel gennaio del 1864 con una lettera dell’allora Presidente Josè Joaquin Perez in risposta a Vittorio Emanuele II.

A partire da quella data, Cile ed Italia mantengono regolari relazioni diplomatiche.

Il primo Ambasciatore, con rango di Ministro plenipotenziario, è Antonio Maria Migliorati, accreditato nel febbraio del 1864.

Durante il periodo del Governo Militare (1973-1989) le relazioni si sono mantenute a livello di Incaricato d’Affari, per riprendere con l’Ambasciatore Pisani nel 1989.

Tra le letture, si consiglia “Chile e Italia – Un siglo de relaciones bilaterales 1861-1961” di Silvia Mezzano Lopetegui, Ed. Mar del Plata 1994.

 

Attualità

Il Cile è una repubblica presidenziale composta da 14 regioni più la regione metropolitana di Santiago. Il Presidente della Repubblica, che è anche Capo dell’Esecutivo, resta in carica per un periodo di 4 anni e non può essere rieletto per un mandato successivo.
L'attuale Presidente della Repubblica è Sebastian Piñera, in carica dall'11 marzo 2018, al secondo mandato dopo essere stato Presidente anche dal 2010 al 2014.
Il Potere Legislativo è affidato al Parlamento, che è composto dalla Camera dei Deputati (155 Deputati) e dura in carica 4 anni, e dal Senato (50 Senatori) che dura in carica 8 anni e viene rinnovato parzialmente ogni quattro (regioni pari e dispari).

L’iniziativa legislativa implicante copertura finanziaria compete tuttavia solo al Governo, che influenza anche (decidendo l’assegnazione della procedura d’urgenza) i tempi dell’agenda parlamentare.
Il Cile è membro dell’ONU, dell’OSA, dell’ALADI, dell’APEC, dell’OMC, dell'OCSE, e membro associato del MERCOSUR.

Dati Statistici
Popolazione: 16.572.475 (censimento 2012)
Superficie: 756.626 Kmq.
Religione: Cattolica (80% circa)
Capitale: Santiago (area del “Gran Santiago”, abitanti 6.243.000)

Si considerano gli agglomerati urbani comprendenti più di una municipalità in senso amministrativo. Anche per quanto concerne Santiago, divisa amministrativamente in 32 comuni indipendenti, si considera l’area definita come “Gran Santiago”, quando amministrativamente parlando il Comune di Santiago in senso stretto ha come popolazione soltanto 200.790 abitanti.

Altre città:
Concepcion (area del “Gran Concepcion”, abitanti 1.467.530)
Valparaiso (area del “Gran Valparaiso”, abitanti 1.398.180)
La Serena (area del “Gran La Serena”, abitanti 752.590)
Antofagasta (abitanti 566.130)
Temuco (area del “Gran Temuco”, abitanti 445.240)
Iquique (area del “Gran Iquique”, abitanti 308.250)
Rancagua (area del “Gran Rancagua”, abitanti 276.520)
Puerto Montt (area del “Gran Puerto Montt”, abitanti 266.200)
Talca (abitanti 251.470)
Lingua: Spagnolo
Moneta: Peso cileno ($)
Tasso di natalità: 13.97 ogni mille abitanti
Tasso di mortalità: 5.93 ogni mille abitanti
Tasso di mortalità infantile: 7.02 ogni mille nati vivi
Aspettativa di vita: 78.44 anni
Età media 33.3 anni


82